Project Management

Tecniche di  Prioritizzazione in Agile

La certificazione PMP® è il principale riconoscimento della professionalità dei Project Manager: Essere PMP® significa essere competente e comprendere il linguaggio globale del project management connesso ad una comunità di professionisti.

Dal 2021 l’esame di certificazione PMP® comprende anche la conoscenza delle metodologie Agile.

Questo articolo fa parte degli approfondimenti utili per superare il nuovo esame.

Una Certificazione PMP® è per Sempre! 

Prioritizzazione in Agile

Mettere in priorità o prioritizzazione significa “mettere degli elementi in ordine di importanza“. In Agile significa decidere in che ordine il team di sviluppo lavorerà sui requisiti del progetto.

E’ importante comprendere questo meccanismo perché con Agile il tempo è contingentato (time-boxed) per cui bisogna adattare i task in lavorazione alla durata dell’iterazione o Sprint.

La prioritizzazione consente al team di stabilire le caratteristiche minime degli incrementi di prodotto necessarie per creare valore.

Il responsabile di indicare le priorità desiderate dall’utente è il Product Owner, il quale per farlo considera alcuni Fattori di prioritizzazione:

  • Il principale fattore di prioritizzazione è il valore finanziario del requisito, espresso in nuovo fatturato, aumento di fatturato o efficienza operativa.
  • Il costo dello sviluppo dei requisiti e il valore finanziario determinano il ritorno di investimento (ROI) dei requisiti.
  • Altro fattore importante è la crescita del team in termini di conoscenza e esperienza che il team acquisisce lavorando quei requisiti.
  • E’ opportuno comprendere il livello di rischio che comporta la nuova caratteristica.

Tecniche di prioritizzazione più note

  • MoSCoW – diffusa con la metodologia Agile DSDM
  • Modello Kano – concepita dal prof. Noriaki Kano
  • Metodo dei pesi relativi – concepita da Karl Wiegers

Prioritizzazione MoSCoW

Le priorità vengono definite considerando:

  • Must – massima priorità ai requisiti che devono esserci
  • Should – seguono i requisiti che sono molto desiderati, ma non obbligatori
  • Could – seguono i requisiti che potrebbero esserci
  • Won’t – in fine ci sono i requisiti che non funzionerebbero, perciò è meglio che non ci siano.

Esempio Prioritizzazione MoSCoW

Figura 1 – Modello MoSCoW

 Prioritizzazione Kano

Questa tecnica di prioritizzazione  considera cinque livelli di soddisfazione del cliente:

  • Basic – little satisfaction
  • Performance –  desired and evaluated
  • Delighters – features that like “WOW”
  • Indifferent –  neither satisfy nor dissatisfy
  • Reverse – decrease satisfaction

Modello Kano

Figura 2 – Modello Kano

L’impatto sul livello di soddisfazione dipende dallo stadio della realizzazione e il grado di implementazione. Il livello di soddisfazione si ottiene solo a implementazione completata.

Prioritizzazione con i pesi relativi

La prioritizzazione si fa in base a tutti i fattori del metodo Kano e MoSCoW:

  • Valore di una caratteristica e impatto negativo che potrebbe causa se non implementata.
  • In base all’esperienza del Product Owner, supportato dal Team di Sviluppo, si crea una graduatoria su una scala da 1 a 9 per:
    • Benefici in presenza della caratteristica
    • Danno in assenza della caratteristica
    • Costo della realizzazione della caratteristica
    • Rischio corso nel produrre la caratteristica
  • La priorità e la graduatoria si ottiene con:
    • (Beneficio + Danno)/ (Costo + Rischio)

Esempio prioritizzazione con i pesi relativi

Figura 3 – Modello dei Pesi Relativi

Trasformando i pesi in un numero, diventa più facile per il Product Owner  esprimere una priorità e prendere decisioni più velocemente.

Con queste tecniche il Product Owner realizza la prioritizzazione rispetto alla soddisfazione del cliente e la creazione del valore di business.

Il processo di prioritizzazione in Agile è essenziale per creare valore per il cliente, il prima possibile.

Promo

Prepara il tuo esame PMP in piena autonomia, studiando quando vuoi e dove vuoi, con l’assistenza asincrona di un esperto e il percorso formativo proposto da PMTSI con:

PMP-Prep Light

più esame presso Paerson Vue o direttamente dal proprio ufficio.

Per qualsiasi chiarimento puoi contattare Vito Madaio di PMTSI. Modulo di contatto

Contattaci per un corso ad hoc, in tutta Italia