Project Management

Esame PMP® o CAPM®: Esempi di Domande Estreme

La certificazione PMP® è il principale riconoscimento della professionalità dei Project Manager: Essere PMP® significa essere competente e comprendere il linguaggio globale del project management connesso ad una comunità di professionisti, organizzazioni e esperti a livello mondiale.

Una Certificazione PMP® è per Sempre!

Restano 137 giorni al 1° Luglio, data in cui sarà sostanzialmente modificato il contenuto dell’esame di certificazione PMP®.

Nei prossimi 3 mesi, si prevede una corsa alla certificazione PMP® con l’attuale esame, cercando di superare l’esame al primo tentativo, altrimenti la corsa diventa inutile, perché bisogna allinearsi ai nuovi contenuti dell’esame che enfatizzerà:

  • La creazione di valore per gli stakeholder
  • La collaborazione  del team con gli stakeholder
  • L’automazione per scongiurare l’errore umano
  • La Business Analysis per scegliere i progetti da eseguire
  • Le metodologie Agile per l’autodeterminazione.

Inizierà un vero processo di cambiamento radicale che culminerà  con la pubblicazione della nuova edizione del PMBOK ® Guide che oltre a descrivere i processi di Project Management, enuncerà anche una serie di Principi come:

Contenuti PMBOK 7th

Il nuovo esame PMP® che entrerà in vigore da Luglio 2020, ci predispone ad allinearci a questi principi emergenti.

Come Certificasi PMP® entro Giungo 2020

E’ molto semplice!

Basta impegnarsi in questi 100 giorni rimanenti studiando su materiale collaudato e simulando l’esame più volte, prima di affrontarlo definitivamente e superarlo.

PMTSI eredita l’esperienza di TenStep Italia, presente in questo campo da oltre 15 anni. Siamo stati tra i primi a proporre un corso autodidatta per conseguire la certificazione PMP o CAPM:

PMP-Prep Online (Light)

Il corso oltre ad illustrare l’intero PMBOK con oltre 700 slide, propone ben 11 esercizi di verifica al fine di poter rilasciare l’attestato delle 35 contact hours.

Compreso nel costo del corso autodidatta c’è anche:

  • l’assitenza di un mentòre fino all’esame effettivo
  • la simulazione dell’esame completo basata su 200 domande di esame da rispondere in meno di 4 ore.

In più, a chi ce lo chiede forniamo anche un simulatore di esame  di terza parte per potersi esercitare a piacimento con un certo numero di domande di esame.

Abbiamo appena sottoscritto un accordo con PMASPIRE per fornire anche un potente simulatore di esame, basato su diverse migliaia di domande simili a quelle PMI:

PMASPIRE.COM

Per superare l’esame PMP®, non basta leggere più volte il PMBOK ® Guide in Italiano e soprattutto in Inglese. Occorre anche esercitarsi a rispondere alle domande, spesso ingannevoli, o basate su concetti marginali del PMBOK ® Guide.

Quindi il nostro suggerimento è:

  1. Studiare il contenuto di PMP-Prep Light.
  2. Scorrere il PMBOK ® Guide per comprenderne la struttura.
  3. Eseguire tante simulazioni, risolvendo anche le domante impossibili o estreme.

Allenarsi a rispondere a tante domande, aumenta la chance di rispondere correttamente a tutte le domande dell’esame effettivo.

Domande di esame estreme

Tutte le domande di esame sono state formulate con l’intento di mettere alla prova il candidato, verificando se effettivamente ha studiato i particolari del PMBOK ® Guide.

Alcune domande sono puramente nozionistiche e quindi bisogna soltanto ricordare gli elementi di tabelle o altre affermazioni scolpite nel PMBOK®. Altre fanno riferimento a dettagli che si possono ricordare soltanto con l’esercizio.

Esempio di domanda nozionistica

Which relationship model is most commonly used in the Precedence Diagrams?

  1. start-to-start
  2. start-to-finish
  3. finish-to-start
  4. finish-to-finish

Bisogna aver letto dal PMBOK ® Guide che  il modello più comunemente utilizzato è “finish-to-start”.

Esempio di domanda estrema

A project manager is leading the construction of a new office building. The project sponsor asks the project manager to email him a project document that was presented during the last project status meeting. The project sponsor states that he has forgotten the name of the document, but he remembers it contained the description, owner, source, priority, and status of product requirements. Which project document is the project sponsor requesting?

  1. The requirements management plan
  2. The requirements traceability matrix
  3. The scope management plan
  4. The work breakdown structure (WBS)

Non è affatto immediata l’associazione del documento richiesto con la matrice di tracciabilità dei requisiti.

Ma andando a leggere il paragrafo 5.2 Collect Requirements del PMBOK ® Guide scopriamo che questo processo descrive la raccolta dei requisiti e produce due documenti:

  1.  La documentazione dei requisiti e
  2. La matrice di tracciabilità dei requisiti

Fortunatamente (ma non a caso) la domanda non prevede come risposta “la documentazione dei requisiti”. Già questo dovrebbe aiutarci ad orientarci sulla risposta 2.

Ma leggendo il descrizione del “La matrice di tracciabilità dei requisiti” scopriamo che  contiene:

  • Business needs, opportunities, goals, and objectives;
  • Project objectives;
  • Project scope and WBS deliverables;
  • Product design;
  • Product development;
  • Test strategy and test scnarios; and
  • High-level requirements to model detailed requirements.

Queste informazioni aiutano, ma non sono sufficienti per rispondere con sicurezza alla domanda.

Invece, leggendo più avanti scopriamo proprio quello che vuole sapere lo sponsor:

“Attributes associated with each requirement can be recorded in the requirements traceability matrix. Typical attributes used .. include:

  • a unique identifier,
  • a textual description of the requirement,
  • the rationale for inclusion,
  • owner,
  • source,
  • priority,
  • version, current status (such as active, cancelled, deferred, added, approved, assigned, completed), and
  • status date.

Additional attributes to ensure that the requirement has met stakeholder’s satisfaction may include stability, complexity and acceptance criteria.

Queste informazioni, apparentemente secondarie, diventano vitali per rispondere a certe domande insidiose come quella commentata sopra.

Ecco perché, piuttosto che cercare di imparare a memoria il PMBOK ® Guide, occorre procedere a ritroso: Misurarsi con qualsiasi tipo di domanda e andare a ricercare la giustificazione della risposta corretta.

Se fai questo esercizio per qualche centinaio di volte, hai la certezza di aver compreso come rispondere a molte domande insidiose.

Soluzione PMTSI

Per facilitare lo studio, prima del nuovo esame, suggeriamo di ricorrere ad una massiccia simulazione di domande di esame:

Simulazione Esame PMP® o CAPM®

Questo tool artigianale, ma equivalente se non più efficace di un simulatore basato su piattaforma eLearning, comprende:

  • 200 domande di esame per effettuare una simulazione dell’esame PMP effettivo in 4 ore.
  • 120 domande di esame suddivise in 6 esercizi, per allenarsi a rispondere ad altre domande complesse.
  • 70 domande nozionistiche, più semplici, forse più adatte a chi deve sostenere l’esame CAPM®, ma utilissime anche a chi mira alla certificazione PMP®.
  • Altre domande sono in arrivo.

Simulazione assistita

Di solito, dopo un corso intensivo in aula di 5 giorni, proponiamo una ulteriore giornata a distanza di due o tre settimane per sottoporre i candidati alla simulazione completa di 200 domande in 4 ore, senza testi. Nel pomeriggio, si discutono gli errori più comuni, sempre con lo spirito di rimuovere convinzioni errate e superare l’esame al primo tentativo.

Promo

E’ ancora possibile certificarsi entro il 30 Giugno con l’esame corrente e portare a casa la certificazione PMP® o CAPM® in tre modalità:

  1. PMP-Prep Online (Light) contiene anche la simulazione di cui sopra.
  2. PMP-Prep in aulachiedici un preventivo in tutta Italia.
  3. PMP-Prep Online  a distanza in 15 giorni.

Ultimo suggerimento, queste certificazioni si possono ottenere a COSTO ZERO, con la formazione finanziata.

Per qualsiasi chiarimento Vito Madaio di PMTSI è sempre a vostra disposizione. Modulo di contatto.

Contattaci per un corso ad hoc, in tutta Italia