Simulatore di Esame per Project Manager

La simulazione dell’esame di certificazione PMP®  o CAPM® consiste in una serie di esercitazioni per area di conoscenza, per gruppi di processi o per l’intero esame di certificazione, in un tempo controllato.

Insieme al corso prescelto o separatamente in un momento successivo all’acquisto del corso, può essere acquistato un simulatore d’esame con lo stesso  Modulo  di Iscrizione.

(Suggeriamo lo stesso simulatore per PMP®  o CAPM®, perrché chi prepara l’esame CAPM può trascurare le domande di tipo situazionale,  tenendo presente che gli potranno essere utili quando avrà maturato i requisiti per accedere all’esame PMP®.)

Alcuni dettagli sui simulatori disponibili

Simulatore ReadySetpass

Proponiamo di acquistare  il simulatore del gruppo TenStep “PMP Prep Test Bank ” perché lo abbiamo già utilizzato per diverse centinaia di candidati in tutto il mondo. Contiene più di 1000 domande suddivise

  • per area di conoscenza,
  • per gruppi di processi, o
  • per l’intero esame.

E’ un’applicazione web che richiede una registrazione sul sito americano. Provvederemo ad effettuare tale registrazione per tutti gli utenti PMTSI che acquistano il simulatore insieme ad un corso oppure separatamente, sempre tramite Modulo  di Iscrizione.

Si potrà accedere il simulatore per 90 giorni a partire dal primo accesso in un momento a scelta dello studente. Solo al primo accesso è richiesto  un codice che ti sarà fornito quando ce lo richiederai (il codice cambia ogni mese).

Feedback e note

Terminato lo studio del materiale del corso prescelto,  puoi verificare la tua preparazione, simulando almeno una sessione di esame di 4 ore con 200 domande, per dimostrare di  saper rispondere correttamente ad almeno il 75% delle domande.

Per  esperienza maturata attraverso il feedback di molti studenti, devo segnalare che le domande del simulatore ReadySetPass sono molto essenziali (stringate), cioè vanno direttamente alla sostanza della domanda. Invece, le domande dell’esame effettivo, per molti studenti, sono risultate più prolisse con molti più incisi. Ovviamente, questi incisi, spesso fuorvianti, fanno perdere tempo rendendo più difficoltoso l’esame.

Quindi fai attenzione alla gestione del tempo: 4 ore sono tante, ma anche 200 domande.

Però la prima difficoltà da superare è la comprensione della lingua inglese nei particolari. Motivo per cui non proponiamo simulatori in lingua italiana, anzi li sconsigliamo.

Le domande tradotte in italiano, a nostro avviso, moltiplicano le  difficoltà, non le riducono. Coprono solo la carenza di conoscenza della lingua inglese, ma un PM senza un minimo di conoscenza della lingua inglese, non è un PM completo.

Contiamo di mettere a disposizione anche altri simulatori, appena avremo concordato le condizioni economiche.

Se incontri problemi contattaci.

Notizie Utili sulle certificazioni PMP® e CAPM®

Contattaci per altri chiarimenti